Giovani

16197

Ecco alcuni contributi offerti dalla sezione di Como dell’AIAC. Vuoi conoscerne altri? Iscriviti all’Aiac ed accedi all’area registrata del nostro sito, potrai scaricare ulteriore materiale didattico.

 

ESERCITAZIONE PER L’ATTIVITA’ DI BASE, Il “2 contro 1″, di W. Palazzo (premiata dal Nuovo Calcio)

Gli obiettivi

Tattica individuale: Smarcamento, passaggio
Tecnica: dominio palla
Capacità coordinative: Orientamento spazio temporale, differenziazione cinestesica, reattività, adattamento e trasformazione, anticipazione motoria, coordinazione oculo podalica
Schemi motori di base: correre, afferrare, lanciare

Scarica qui l’esercitazione “2vs1“ pensata dal preparatore atletico comasco Willyam Palazzo (in forza al Renate e alla Scuola calcio Milan di Limbiate) e classificatasi tra le prime 20 nell’apposito concorso indetto dalla rivista NUOVO CALCIO

 

ESERCITAZIONE PER L’ATTIVITA’ DI BASE

Categoria piccoli amici:

Staffetta tecnico coordinativa

Descrizione :

Il bambino, con la palla in mano, dovrà correre, girare intorno al cono, ritornare alla partenza e dare la palla in mano al proprio compagno che  eseguirà lo stesso esercizio, il tutto cercando sempre di rispettare le indicazioni date sul modo di condurre la palla. Vince la squadra che per prima riesce a riportare per 20 volte il pallone indietro. Verranno disputate 5 gare e ogni gara verrà eseguita in modo differente.

  • Palla in mano
  • Palleggio tipo basket
  • Palla in mano e corsa all’indietro
  • Guida palla con i piedi
  • Lancio la palla oltre il cono e corro a riprenderla

Gli obiettivi:

Tipica esercitazione a staffetta che può sembrare banale ma, per un attento osservatore, è ricca di contenuti.

  • Schemi motori di base, lancio e corsa
  • Differenziazione motoria, combinazione, coordinazione oculo manuale e oculo podalica, equilibrio
  • Capacità prensile, sensibilità al contatto con la palla

IMG_1843

 ESERCIZI PER L’ATTIVITA’ AGONISTICA

Categoria Giovanissimi

Descrizione :

I giocatori, dopo aver eseguito un percorso motorio, entreranno, come indicano le frecce, nelle porticine che delimitano “l’arena” dove si svolgerà il “2 contro 2″. Il pallone sarà dato dall’allenatore al giocatore che per primo riesce ad entrare nel campo. L’obiettivo di chi è in possesso di palla sarà quello di fare gol calciando all’interno di una delle due porticine, Chi non è in possesso di palla deve difendere le due porticine e se recupera palla deve cercare di andare a fare gol . Se il giocatore in possesso di palla riesce a guidare la palla attraverso la porticina il gol vale doppio.

Obiettivi:

  • Saper risolvere un 2vs2, sia in fase di possesso che di non possesso
  • Riordinamento delle capacità coordinative
  • Dominio palla,  finta e dribbling